Pubblicato da: Vito Nicola CICCHETTI | 16 maggio 2009

Incontro Consiglio Ordine Avvocati

CONSIGLIO dell’ORDINE degli AVVOCATI

di ARIANO IRPINO

Il Consiglio dell’Ordine Forense di Ariano Irpino, dando puntuale ed immediata esecuzione a quanto deciso dall’assemblea degli iscritti nella seduta del 17/04/2009, ha proclamato l’astensione collettiva degli Avvocati del Foro di Ariano Irpino da tutte le udienze, civili e penali, nell’ambito del circondario, nei giorni compresi dal 21 maggio al 28 maggio 2009.

A seguito della proclamata astensione il Presidente del Tribunale Dott. Rodolfo Daniele  ha promosso un incontrato con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ariano Irpino e  il Procuratore della Repubblica Dott. Luciano D’Emmanuele.

Il presidente del consiglio dell’Ordine Avv. Giovanni Antonio Cardellicchio      ha ribadito il disagio che avvocati e utenti sono costretti ad affrontare a causa della concentrazione delle udienze e dei “lunghi rinvii”. 

L’incontro, estremamente cordiale, ha fatto registrare grande attenzione e discreta disponibilità da parte del Presidente, che ha annunciato che le udienze istruttorie di due Magistrati saranno tenute, anziché il giovedì,  in altri giorni della settimana.

Il colloquio ha avuto ad oggetto anche le fondamentali questioni relative al prospetto tabellare per l’assegnazione dei Magistrati ai vari ruoli, la vicenda ormai improcrastinabile dell’utilizzabilità della biblioteca, la necessità di manutenere e di sostituire gli arredi, l’attivazione della commissione deputata a svolgere le funzioni di osservatorio degli affari civili. Su tali questioni, a prescindere dalla manifestata, formale disponibilità, le posizioni risultano ancora troppo divergenti.

Ciononostante, verificati i segnali di apertura al dialogo, nell’ottica di una gestione affatto contenziosa dell’attività forense, il Consiglio dell’Ordine conferma la già deliberata astensione e subordina la proclamazione delle altre iniziative di protesta, già sollecitate dall’assemblea degli iscritti, alla preventiva ricerca di intese quanto più ampie possibili, nell’interesse esclusivo dell’utenza alla quale, sempre, occorre assicurare una Giustizia che, per qualità, tempi ed efficienza deve, oltre che apparire, risultare credibile.

Ariano Irpino, 16 maggio 2009 

                                                            Il Presidente

                                                Avv. Giovanni Antonio Cardellicchio

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: