Pubblicato da: Vito Nicola CICCHETTI | 22 gennaio 2011

REATI TRIBUTARI, FRODE FISCALE, truffa aggravata ai danni dello Stato

REATI TRIBUTARI – FRODE FISCALE – TRUFFA AGGRAVATA AI DANNI DELLO STATO –

 Con la decisione in esame n. 1235 del 28.10.2010 le Sezioni Unite Penali, risolvendo un contrasto giurisprudenziale, hanno affermato che sia il delitto di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (art. 2, D.Lgs. n. 74 del 2000) che quello di emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (art. 8, D.Lgs. n. 74 del 2000) sono in rapporto di              specialità rispetto al delitto di truffa aggravata ai danni dello Stato (art. 640, comma secondo, n. 1, cod. pen.), in quanto qualsiasi condotta di frode al fisco – purchè non ne derivi un profitto ulteriore e diverso rispetto all’evasione fiscale, quale l’ottenimento di pubbliche erogazioni – non può che esaurirsi all’interno del quadro sanzionatorio delineato dall’apposita normativa.

(Sezioni Unite Penali, Presidente E. Lupo, Relatore F. Fiandanese)

Sentenza n. 1235 del 28 ottobre 2010 – depositata il 19 gennaio 2011 

[fonte: Cassazione Penale]

 

AVVERTENZE: Il contenuto dell’articolo, il commento, si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato. L’autore declina ogni responsabilità per errori e/o omissioni, e per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel blog. Il visitatore/utente dichiara di aver letto i termini e le condizioni di utilizzo del blog (apposita pagina) e di accettarle.

 

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: