Pubblicato da: Vito Nicola CICCHETTI | 5 ottobre 2011

RESPONSABILITA’ del Giudice in caso di deposito tardivo della sentenza.

Le Sezioni Unite con la sentenza n. 18697 del 13 settembre 2011, hanno affermato, con riferimento all’illecito disciplinare di cui all’art. 2, comma 1, lett. q), d.lgs n. 109 del 2006, che la durata di un anno nel ritardo del deposito dei provvedimenti giurisdizionali, rende non giustificabile la condotta del magistrato incolpato, a meno che non siano allegate dallo stesso magistrato e/o accertate dalle sezione disciplinare del CSM circostanze eccezionali che giustifichino il superamento di tale termine.

Presidente P. Vittoria – Relatore F. Forte
[Fonte: cortedicassazione.it]

AVVERTENZE: Il contenuto dell’articolo, il commento, si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato. L’autore declina ogni responsabilità per errori e/o omissioni, e per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel blog. Il visitatore/utente dichiara di aver letto i termini e le condizioni di utilizzo del blog (apposita pagina) e di accettarle.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: