Pubblicato da: Vito Nicola CICCHETTI | 11 settembre 2012

FILTRO IN APPELLO in vigore 11 settembre 2012

IL FILTRO IN APPELLO E’ IN VIGORE DA OGGI 11 SETTEMBRE 2012, PER L’ORGANISMO UNITARIO DELL’AVVOCATURA E’ “UN RIMEDIO PEGGIORE DEL MALE”

GIUSTIZIA, DE TILLA, OUA: IL FILTRO IN APPELLO DA DOMANI IN VIGORE È UN RIMEDIO PEGGIORE DEL MALE 
SÌ, INVECE, ALLA TASK FORCE PROPOSTA DAL MINISTRO SEVERINO A CERNOBBIO SULL’ARRETRATO
  
L’Organismo Unitario dell’Avvocatura, alla vigilia dell’entrata a regime del cosiddetto filtro in appello, previsto dal decreto Sviluppo, critica questo provvedimento denunciando l’inutilità di questo strumento per la pretesa riduzione del contenzioso, ma anche i rischi di ulteriori meccanismi discriminatori nei confronti del diritto alla giustizia dei cittadini. Allo stesso tempo, Maurizio de Tilla, presidente Oua, ribadisce quanto sostenuto nei giorni scorsi, anche a Cernobbio, sulla necessità che il Governo apra un dialogo con l’avvocatura su tutti i nodi che strozzano la macchina giudiziaria e, in particolare, sulla task force proposta dal ministro Severino per lo smaltimento dell’arretrato.
«Partiamo dalla nota dolente – attacca de Tilla – il filtro in appello è un rimedio peggiore del male. Finirà per accrescere la discrezionalità del giudice e incrementare il contenzioso con i successivi possibili ricorsi per cassazione “per saltus”. Si tratta di una riforma che difficilmente potrà trovare un’applicazione pratica investendo valori della difesa e sistemi del processo che si pongono in aperto contrasto con la paradossale previsione di una pronuncia (soggettiva ed arbitraria) di inammissibilità dell’appello, che renderebbe ricorribile in Cassazione non più le sentenze di appello ma quelle di primo grado. La possibile declaratoria di inammissibilità si correla, poi, ad una sommaria ricognizione, nella prima udienza, del grado di infondatezza dell’impugnazione, con una affrettata e sommaria valutazione delle carte processuali. È inevitabile, inoltre, che i parametri formulati nella nuova normativa aprono la porta ad un volontarismo giudiziale difficilmente tollerabile. E tale apprezzamento potrà costituire la ragione primaria di un giudice, oberato dal carico giudiziario, che vuole liberarsi dei processi. In questo modo per eliminare il contenzioso si demoliscono i diritti dei cittadini e si dà spazio ad una confusione processuale senza precedenti». Ma sempre a Cernobbio, il presidente dell’Oua non ha fatto mancare la disponibilità degli avvocati rispetto a diverse proposte del Ministro della Giustizia, che, oggi, de Tilla conferma, ribadendo la richiesta di un incontro urgente con il Guardasigilli su diverse questioni: sulla riforma del corso di laurea in legge e l’accesso, sulla riforma dell’ordinamento forense, sulla geografia giudiziaria, sulla mediaconciliazione obbligatoria e sullo smaltimento dell’arretrato. Su quest’ultima questione sottolinea: «Sì a una straordinaria iniziativa congiunta, avvocati e magistrati, per attaccare quello che è stato definito il debito pubblico della macchina giudiziaria – spiega – fermo restando la necessità che si privilegi la qualità e la selezione. Partendo dal presupposto che il lavoro degli avvocati non può essere equiparato a quello di un cottimista del diritto: qualificazione, incompatibilità, garanzia di professionalità e retribuzione non devono essere messe in secondo piano».
 Roma, 10 settembre 2012
[Fonte: oua.it]

AVVERTENZE: Il contenuto dell’articolo, il commento, si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato. L’autore declina ogni responsabilità per errori e/o omissioni, e per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel blog. Il visitatore/utente dichiara di aver letto i termini e le condizioni di utilizzo del blog (apposita pagina) e di accettarle.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: