Pubblicato da: Vito Nicola CICCHETTI | 29 settembre 2012

AVVOCATI: Questo Governo ha tradito più volte la Costituzione. Congresso delle Camere Penali

Giustizia, Alpa (Cnf): “Costituzione tradita. La crisi economica non può giustificare la sospensione dei diritti fondamentali”

Oggi il presidente del Consiglio nazionale forense Guido Alpa è intervenuto al XIV Congresso delle Camere penali. “Tutti siamo colpiti dalla grave crisi economia ma gli interventi del Governo di soli tagli lineari di risorse e diritti disegnano un regime autoritario. L’avvocatura chiede una operazione trasparenza sui veri interessi in gioco. La riforma forense deve diventare legge in questa legislatura”      

Trieste 28/9/2012. “Sulle riforme l’Avvocatura chiede una operazione trasparenza e qualunque sia il loro esito vuole smascherare le responsabilità politiche. Perché per noi avvocati questo governo ha tradito più volte la Costituzione tramite i tagli dei tribunali; il taglio dell’appello; con le corsie preferenziali per la giustizia delle imprese; con il boicottaggio della riforma forense; con lo svilimento professione d’avvocato a vantaggio di ben più potenti centri economici. Ad essere aumentati sono invece i costi di accesso alla giustizia e la riduzione delle garanzie dei cittadini. Mentre la riforma dell’avvocatura segna pericolosamente il passo”. Così il presidente del Cnf Guido Alpa è intervenuto oggi al Congresso delle Camere penali che si sta tenendo a Trieste, facendo il punto sugli interventi in materia di giustizia e professioni dell’ultimo anno, dopo aver rivolto un sentito omaggio alla grende figura di magistrato Piero Vigna. “Abbiamo ascoltato le parole del ministro guardasigilli; ma devo prendere fermamente le distanze da quello che ho sentito. Perché sono i fatti che contano. La riforma dell’Avvocatura, all’esame della Camera, ha subito una battuta d’arresto per responsabilità del Governo. Eppure è una riforma che risponde alle esigenze di qualificazione, di specializzazione, di formazione, di maggiore tutela degli assistiti con l’assicurazione obbligatoria. Ma ha evidentemente un difetto: quello di garantire l’autonomia e la indipendenza dell’avvocato anche nei confronti dei poteri forti, quelli che ormai governano l’economia”. Alpa ha rinnovato la ferma richiesta che il Parlamento proceda rapidamente sulla strada dell’approvazione della riforma, ritenendo che ogni tavolo parallelo istituito presso il ministero distragga dall’obiettivo di aggiornare lo Statuto dell’avvocatura, con la centralità degli Ordini, in questa legislatura. “Per l’Avvocatura questa è una battaglia di libertà”.
Claudia Morelli

[Fonte: consiglionazionaleforense.it]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: